SEI IN > VIVERE VARESE > ATTUALITA'
comunicato stampa

Distretto di Arcisate: il punto sui cantieri e sull'attività con l'Assemblea dei Sindaci

4' di lettura
16

Sono due i cantieri che a breve interesseranno il Distretto di Arcisate: quello per la ristrutturazione della Casa di Comunità di Arcisate e quello per la realizzazione dell'Ospedale di Comunità di Cuasso.

I dettagli degli interventi sono stati presentati mercoledì sera ad Arcisate, in occasione dell'Assemblea dei Sindaci del Distretto, dal Direttore Sociosanitario di ASST Sette Laghi, Giuseppe Calicchio, dal Direttore del Distretto, Barbara Lamperti, e dal Direttore della Struttura Tecnico-patrimoniale, Roberto Guarnaschelli.

Sul primo punto, la novità è la decisione di estendere la Casa di Comunità anche alla sede di via Matteotti, dove i lavori di adeguamento impiantistico inizieranno entro l'estate e termineranno per l'autunno, consentendo di potenziare l'attuale attività del Consultorio in modo da accogliere il percorso delle donne in gravidanza fisiologica, ed estendere così sul territorio l'attività specialistica del Polo materno-infantile dell'Ospedale Del Ponte. Proprio in questi giorni, invece, è stato consegnato dai professionisti incaricati il progetto esecutivo per i lavori che riguarderanno la sede centrale della Casa di Comunità, quella di via Campi Maggiori. La gara per individuare l'esecutore dei lavori impegnerà l'estate e in autunno potrà aprire anche questo cantiere, i cui lavori dureranno circa sei mesi. Complessivamente, la Casa di Comunità di Arcisate, articolata nelle due sedi, beneficia di un investimento pari a 1,5 milioni di euro finanziato dal PNRR.

L'Ospedale di Comunità di Cuasso, invece, beneficia di un investimento di 3,7 milioni di euro. Lunedì 8 aprile è stato consegnato il progetto esecutivo, che dovrà essere valutato dai tecnici di ASST Sette laghi entro 30 giorni. Seguirà la contrattualizzazione dei lavori con l'impresa già individuata da ARIA S.p.A., che inizieranno entro la fine dell'estate. Il progetto permetterà l'attivazione di venti posti letto di degenza sociosanitaria a gestione infermieristica e degli ambulatori, che troveranno collocazione al primo piano del Padiglione ex Medicina.

L'Assemblea è stata però anche l'occasione per fare il punto sul presente dell'attività offerta nel Distretto di Arcisate, che negli ultimi mesi ha conosciuto significative novità.

L'ultima, in ordine temporale, è stata l'attivazione di un ambulatorio di Cardiologia, dedicato principalmente ai pazienti cronici e fragili con quadro di scompenso cardiaco, residenti nel Distretto. Le visite specialistiche sono garantite dalla Dott.ssa Francesca Seganfreddo, dell'équipe della Cardiologia 1, di cui è Direttore il Prof. Roberto de Ponti, nell'ambito Dipartimento cardio-toraco-vascolare della Dott.ssa Battistina Castiglioni.

È stata avviata a inizio anno, invece, una sperimentazione di sei mesi che ha esteso a Porto Ceresio il PUA (Punto Unico di Accesso) e il Punto Prelievi già attivi ad Arcisate in una sede messa a disposizione dal Comune di Porto Ceresio. Nel dettaglio, il PUA è aperto nella sede di Porto Ceresio per un giorno alla settimana, ogni giovedì dalle 8.00 alle 10.00, mentre il Punto Prelievi è operativo nella sede di via Mazzini, ogni venerdì dalle 7.00 alle 9.00.

"Il nostro impegno è quello di continuare ad avvicinare i servizi erogati dall'Azienda Sociosanitaria al luogo di vita dei cittadini, facilitando l'accesso alle cure, promuovendo la medicina di prossimità e favorendo l'integrazione con i servizi sociali di competenza degli enti locali - precisano il DSS Calicchio e il Direttore di Distretto Lamperti - Lo abbiamo fatto per PUA e Punto Prelievi, lo intendiamo fare, in collaborazione con l'Ostetricia del Prof. Fabio Ghezzi anche per il percorso nascita fisiologico, grazie all'ampliamento dell'offerta nel Consultorio di via Matteotti".

"L'attivazione dell'Ospedale di Comunità di Cuasso al Monte - tiene ad aggiungere il Dott. Calicchio - offrirà ulteriori occasioni per ampliare i servi offerti ai cittadini, che non si esauriranno nell'attività erogata direttamente dalla nostra Azienda, in termini di ricoveri sociosanitari, ma rappresenterà una testa di ponte a cui il territorio potrà agganciarsi per far germogliare nuovi progetti. Naturalmente il pensiero va innanzitutto al Comune di Cuasso e al bellissimo progetto sovracomunale del Parco delle Cinque vette, in un'ottica che potrà essere one health nel senso più pieno del termine".

Soddisfatti dell'incontro i Sindaci del Distretto, a partire dal Sindaco di Arcisate, Gianluca Cavalluzzi, che è anche Presidente della Conferenza dei Sindaci di ASST Sette Laghi, e Giovanni Resteghini, Presidente dell'Assemblea dei Sindaci del Distretto di Arcisate.



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 11-04-2024 alle 17:03 sul giornale del 12 aprile 2024 - 16 letture






qrcode