SEI IN > VIVERE VARESE > ATTUALITA'
comunicato stampa

Gallarate: Zeiss in prima linea per sensibilizzare sul tema dell’autismo

4' di lettura
46

L’autismo rappresenta una tematica sempre più importante anche all’interno del nostro Paese.

I disturbi dello spettro autistico, si stima colpiscano 1 bambino italiano su 77, con un’incidenza 4,4 volte superiore nei maschi rispetto alle femmine[1]. Si ipotizza che solo in Italia siano almeno 600mila le persone di ogni età, e quindi le famiglie, interessate da qualche forma di autismo[2]. In occasione della giornata mondiale per la consapevolezza dell’autismo, ZEISS Vision Care, leader nel settore dell’ottica e da sempre attenta al benessere delle persone, conferma il suo impegno nei confronti delle comunità locali contribuendo al completamento di un’importante opera edilizia, con un piccolo evento celebrativo, volto a creare consapevolezza attorno al tema dell’autismo.

L’azienda di Castiglione Olona ha annunciato che tornerà in campo con Selvatica per una “piantumazione” speciale: dopo le due organizzate presso il parco Campo dei Fiori nel 2018 e nel 2021, ZEISS ha deciso di donare circa 100 piante al nuovo Centro per l’Autismo terraLUNA, recentemente inaugurato a Gallarate e alla ricerca di supporto per completare la ristrutturazione degli ultimi piani. TerraLUNA, infatti, è un ambizioso progetto dedicato ai bambini con disturbi dello spettro autistico e alle loro famiglie. Il Centro, progettato dalla Fondazione Bellora ONLUS, consiste in un ampio spazio polifunzionale di 10.000 mq, non chiuso in sé stesso, ma aperto e inclusivo, ideato per offrire alla città un punto di incontro accessibile a tutti e non solo ai ragazzi alle famiglie dei ragazzi autistici, un luogo dove sentirsi protetti e compresi.

La struttura è composta da ambulatori per visite mediche, appartamenti e laboratori per attività di inclusione sociale, tirocini e inserimenti lavorativi. Recentemente, è stato inaugurato sia uno spazio bar, sia un ristorante, che si avvale della collaborazione dei ragazzi del centro. Ai piani 2° e 3° del Centro terraLUNA verranno presto completati 13 appartamenti in co-housing: una specie di “condominio solidale” basato sul concetto di mutuo aiuto tra giovani disabili e giovani normodotati, disponibili a collaborare in uno scambio di continuo apprendimento reciproco. Nella giornata di Sabato 6 Aprile, a partire dalle ore 15, è previsto un momento di inclusione per tutta la collettività: grazie alla donazione di ZEISS e in collaborazione con gli esperti Selvatica, verranno piantati quasi 100 diversi arbusti, tra i quali Edera, Pervinca, Carex Oshimensis, Ligustrum a cespuglio, Abelia e Berberis Thunbergii, tutti accuratamente selezionati dagli agronomi per dare vita a “un giardino in città”, oltre che a dare colore e vitalità ad una enorme parete ad oggi ancora spoglia.

Come spiega David Mammano, fondatore di Selvatica e organizzatore di TEDxVarese: “Si tratta del primo progetto speciale di Selvatica, poiché combina le sensibilità sociale e ambientale dei protagonisti di questo progetto, per dare vita a un’isola di biodiversità urbana che avrà molteplici impatti positivi nella zona. La parete non solo diventerà bella e accogliente agli occhi di tutti gli esseri umani, ma sarà utile anche per gli insetti che in essa potranno trovare casa, rifugio e materia prima per la propria vita e per quella dell’intero ecosistema”. Alla giornata prenderanno parte i ragazzi ospiti del centro, i loro genitori, gli operatori, le autorità del Comune di Gallarate, i rappresentanti di Selvatica e i collaboratori di ZEISS, che potranno dare una mano nelle fasi preparatorie alla collocazione delle piante nelle fioriere (che essendo in quota potranno essere raggiunte solo da giardinieri su piattaforma) ma soprattutto saranno presenti per un momento di condivisione e consapevolezza a pochi giorni dalla Giornata mondiale dell’autismo (2 aprile) e offrendo visibilità e supporto a un progetto ambizioso come quello di TerraLUNA.

“Con questa iniziativa confermiamo il nostro impegno in termini di responsabilità sociale e nei confronti del territorio. Nel nostro piccolo, donare queste piante vuole essere un gesto concreto nei confronti di un progetto davvero molto bello, che non solo aiuta ragazzi e famiglie, ma che è stato pensato in ottica inclusiva per tutta la comunità. Abbiamo deciso di sostenere la fondazione Bellora perché siamo consapevoli di quanto le aziende abbiano un ruolo nella comunità di riferimento. L’iniziativa mira a sensibilizzare sul tema dell’autismo e in terraLUNA abbiamo individuato un partner serio e di valore.” dichiara Michele d’Adamo, Amministratore Delegato del Gruppo ZEISS Italia. “Grazie a realtà come ZEISS che ci supportano in iniziative coinvolgenti e virtuose come questa, riusciamo a far conoscere la nostra fondazione sul territorio, ma non solo: offriamo ai nostri ragazzi la possibilità di passare dei momenti di qualità e di condivisione, oltre a continuare a creare un luogo bello e gradevole dove trascorrere le loro giornate. Vogliamo avvicinare la nostra fondazione al territorio attraverso un’interazione continua, che giornate come queste ci permettono di perseguire”, conclude Vanna Barca - Direttore Generale Fondazione Bellora ONLUS. La giornata si concluderà con un rinfresco nella caffetteria della fondazione, all’interno del quale lavorano proprio i ragazzi di terraLUNA.

Per sostenere il progetto, è possibile visitare: https://www.autismobellora.org/aiuta-il-progetto



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 04-04-2024 alle 17:48 sul giornale del 05 aprile 2024 - 46 letture






qrcode